Come organizzare i nostri smalti - Idee e consigli

giovedì, gennaio 14, 2016

Quando la mia collezione ha superato i cento smalti ho cominciato a pormi il problema su dove poterli sistemare, perché all'inizio li tenevo in una semplice scatola di legno sul comò, ma stavano diventando un po' troppi e lo spazio era sempre meno, quindi mi sono dovuta ingegnare per trovare loro una nuova sistemazione.
A tal proposito esistono due "correnti di pensiero": chi li tiene esposti e chi no; personalmente faccio parte di quest'ultima fazione per diversi motivi. Il primo è che è sempre meglio non tenere gli smalti alla luce del sole o comunque vicini a fonti di calore, perché può andare a modificare quella che è la loro formulazione, secondo io al momento sto in una camera davvero piccola, quindi anche volendo non avrei lo spazio materiale per poterli tenere in vista, terzo il pensiero di dover spolverare quasi 600 smalti mi fa passare tutta la voglia, e per ultimo, come ben sapete, io ho un gatto, il che significa che correrei il rischio di dover raccogliere da terra ben più di una boccetta, e dato che ci tengo preferisco che ciò non accada.
Tornando al problema del poco spazio, ho dovuto pensare a un modo in cui tenerli in ordine ma comunque a portata di mano, e per fortuna di soluzioni ce ne sono a bizzeffe.
Il sogno di ogni smaltara, compresa la sottoscritta, è quello di possedere una o più cassettiere Helmer, che si può acquistare all'Ikea al prezzo di 34 euro e 99, o per lo meno così dice il sito, non so se nel negozio sia lo stesso. Oltre a prestarsi magnificamente allo scopo, è spaziosa, ha una struttura resistente e fessure con etichette, per di più ha le ruote, il che significa che la si può spostare con facilità da un punto all'altro. Capirete da voi perché è tanto agognato, ed io invidio da morire quelle ragazze che ne hanno almeno uno.
Ci sono poi le sfigate come me che non hanno Ikea nelle vicinanze, infatti se voglio visitarne uno devo prendere l'aereo, quindi mi sono dovuta arrangiare con quel che passava il convento, e sono andata da Maury's, dove ho acquistato due cassettiere in plastica, anzi è più corretto dire che una l'ho fregata a mia madre perché avevo già occupato tutto lo spazio nella prima. Di sicuro le avrete già viste nei supermercati, in negozi come Maury's, Risparmio casa, ecc, e anche dai cinesi, infatti sono tra le cassettiere più facilmente reperibili e il prezzo non è neppure così tanto elevato; io, ad esempio, non le ho mai viste costare più di 20 euro, poi magari varia da zona a zona. Ci sono un sacco di colori, con un minimo di tre e un massimo di cinque (o sei non ricordo bene) cassetti; certo non hanno la resistenza dell'Helmer, ma dentro dovete metterci smalti mica bombe a mano, quindi vanno più che bene. Anche questi sono dotati di ruote, quindi li potete tranquillamente spostare con facilità, l'unica cosa è che, essendo fatti di plastica, col peso i cassetti tendono a curvarsi leggermente e bisogna prestare attenzione quando li si va a sfilare, bilanciate bene il carico perché rischiate che se ne aprite più di uno alla volta la cassettiera si cappotti in avanti (esperienza personale e dieci anni di vita persi). Per quanto riguarda la etichette, invece, potete crearle direttamente voi, in questo modo potrete personalizzarle a vostro piacimento, e vi consiglio anche di farle plastificare, così non sarete costrette a cambiarle dopo un tot di tempo, oppure non dovete fare altro che scrivere direttamente sui cassetti con un pennarello indelebile, anche se rischiate che venga via quando andate a spolverare la cassettiera.
Io ne ho scelti due da tre cassetti ciascuno perché avevano l'altezza giusta per essere infilati sotto la mia scrivania, in questo modo li ho a portata di mano ma senza creare un eccessivo ingombro. Volendo si possono impilare anche uno sopra l'altro ma ve lo sconsiglio caldamente, causa possibili cadute, a meno che non abbiate uno spazio in cui poterli incastrare ed essere certe che da lì non si muovano neppure di un millimetro.

Se invece preferite che tutti possano ammirare i vostri gioiellini, allora vi basterà girare su Tumblr per trovare ispirazione, infatti è pieno zeppo di idee, ma cercherò comunque di dirvene alcune da cui prendere spunto.
Come vi ho scritto sopra, io agogno una cassettiera Helmer, ma il mio vero sogno nel cassetto sarebbe quello di poter mettere gli smalti dentro delle vetrinette, come li hanno alcune nail blogger che seguo, ma capisco che è ben poco fattibile perché bisognerebbe avere una stanza apposita, e se cominciassi a metterle nella mia finirei con l'andare a dormire in cortile, ma la tentazione è davvero tanta perché fanno la loro porca figura, non so se mi spiego. A me l'idea di avere una camera solo per gli smalti, dove appena entrata li posso ammirare tutti belli allineati dentro a delle vetrinette bianche, mi fa venire i lucciconi agli occhi. Quando nella mia prossima vita rinascerò americana (o meglio ancora russa) avrò la mia stanza degli smalti!
@cutepolish IG
Ma passiamo a idee più fattibili. In commercio esistono degli espositori trasparenti in plexiglass, sia da scrivania che da parete, e penso siano quelli che si trovano con più facilità. Certo non ce ne stanno tantissimi, a occhio in quelli da scrivania ce ne possono stare una cinquantina, qualcuno in più in quelli da parete, ma sarebbe carino disporre lì i vostri preferiti o quelli che usare più spesso, oppure i brands più figosi, così che chiunque entri nella vostra stanza li veda e provi invidia per voi.
Sempre restando in tema espositori da parete, in commercio ce ne sono tantissimi oltre a quelli in plexiglass, tipo in legno o in ferro battuto, o in alternativa si può sempre ricorrere a delle comuni mensole, disposte una sotto l'altra. Se io decidessi di utilizzare un espositore da parete di sicuro punterei al legno bianco, ma sarei indecisa tra due tipi: quello rotondo oppure il rettangolare che all'interno ha sezioni di diverse grandezze, anche se facendo un giro sul web ne ho visti certi in ferro che mi han fatto venire la bava alla bocca tanto erano belli. Per fortuna sono pigra e mi passerebbe la voglia di star lì a spolverare tutte le boccette, se no avrei corso il rischio di tappezzare quei pochi metri di parete che ho ancora liberi.
Comunque creare un espositore da parete credo sia facilissimo, e se proprio non volete rinunciarci ma non vi va di spendere un polmone, alla fine basta andare da un falegname, prendere qualche asse, dei chiodi, un po' di pittura e il gioco è fatto. Dopo non dovrete fare altro che andare su Youtube e cercare qualche video (DIY Nail Polish Rack) dove viene spiegato come realizzarne uno, magari per dargli una forma un po' più particolare.
Un'ulteriore alternativa economica sarebbe quella di utilizzare quelle strutture in ferro che di solito di usano in bagno, dentro la doccia, o in cucina per metterci dentro le varie boccette delle spezie, spero di essermi spiegata ahahah, nel caso non abbiate capito si tratta delle cremagliere (mi auguro che sia il nome giusto).







Se io avessi una cosa del genere sarei la donna più felice del mondo
Se invece volete tenere gli smalti sulla scrivania o sulla cassettiera, un'idea carina sarebbe quella di usare delle alzatine per dolci, di quelle con le basi in plastica che sembrano vetro, o quelle colorate, ovviamente non in cartone; l'effetto finale è molto elegante ed è uno dei modi di esporre gli smalti che va più di moda. Mentre vi sconsiglio di sistemarli dentro i barattoli o comunque in vasetti, perché la regola fondamentale per mantenere uno smalto in buono stato è quello di tenerlo sempre in piedi.
In alternativa potete usare vassoi, porta candele, tipo quello bianco dell'Ikea (che io spero tanto di poter acquistare), o scatoline decorate. Come vi ho detto ci sono un sacco di alternative fantasiose, vi basterà cercare nail polish storage sul motore di ricerca e vi si aprirà un mondo tutto nuovo.












Ora veniamo alla seconda parte della sistemazione, e anche qui si può fare in due modi: suddividerli per brands o per colore. Quando all'inizio ne avevo pochi ho preferito riunirli per marchio, mentre in un secondo momento sono passata a farlo per colore per una questione di comodità, ma mantenendo comunque il raggruppamento per brands.
Avendo a disposizione solo sei cassetti non potevo farne uno solo per il rosso, uno solo per il blu, ecc... così li ho suddivisi in rosso/rosa, verde/blu, viola/arancio, giallo/bianco/nero; ovviamente nei vari cassetti ci sono più tonalità di quelle che ho scritto, ad esempio nel viola/arancio c'è il pesca, il marrone, ecc... nel giallo/bianco c'è l'oro, il grigio, ecc. Possono sembrare accostamenti fatti un po' alla cavolo, ma ho seguito la logica delle tonalità che sfrutto di più, facendo come una sorta di classifica, dove ho messo quelle che metto di più in alto e quelle che metto di meno in basso.
Nel cassetto centrale del viola ho sistemato tutti i vari topper in mio possesso, perché facevo fatica nel cercarli in mezzo agli altri, mentre così so che se mi dovessero servirei vado a colpo sicuro; mentre nell'altro lato ho sistemato le varie basi, l'olio per cuticole, ecc... insomma i prodotti che uso per fare la manicure, insieme al solvente e alla mia Uber Mat.
Nel terzo cassetto, invece, tengo tutte le decorazioni che uso per scattare le foto.
Ma non è finita qui, infatti ho un ulteriore cassetto, più precisamente un cassetto del comò, dove tengo gli smalti che ho già recensito, in questa maniera non rischio di farli finire tra quelli che devo ancora recensire e di rimetterli nel mucchio per sbaglio, e se mi dovesse servire uno smalto che ho già usato so che mi verrebbe più facile trovarlo.
Consiglio anche a voi di fare questa suddivisione, ovviamente non dovete occupare tutti i cassetti che avete dentro la vostra stanza, ma potete mettere quelli già recensiti dentro una scatola a parte.

Se avete tanti smalti e ogni volta siete costrette a sollevare le boccette per capire di quale colore si tratti, vi suggerisco un trucco: avete presente quegli stickers bianchi che si mettono nei buchi dei fogli dei quaderni ad anelli? Li si usa anche per realizzare alcune nail art; ecco, tenete da parte i tondini centrali, che di solito vanno buttati, e colorateli con i vari smalti, applicandoli poi sui tappi, in questo modo se cercate un determinato colore vi basteranno pochi secondi per trovarlo. In alternativa si potrebbe fare anche con un pezzetto di carta e dello scotch, oppure versando una goccia di smalto direttamente sul tappo, ma col primo rischiate che dopo un po' lo scotch cominci a staccarsi, e personalmente odio sporcare i tappi, quindi molto meglio ricorrere agli stickers.

Un altro modo per essere super organizzate ed evitare di acquistare uno smalto identico a uno che già avete è quello di affidarvi alle ruote o alle tips da esposizione. Le ruote si trovano facilmente, anche nei negozi dei cinesi; io, ad esempio, ne avevo acquistato qualcosa come 80 su ebay per 16 euro, e nonostante abbia quasi 600 smalti, tutti swatchati, ne ho ancora a bizzeffe, ed è proprio per la quantità industriale di smalti che mi ritrovo che ormai non posso più farne a meno.
Personalmente non le uso per evitare i dupe, ma mi aiutano un sacco quando sono indecisa su quale smalto indossare o quando devo metterlo a qualcun altro, perché invece di tirar fuori tutte le boccette mi basta mostrare la ruota della tonalità che vogliono e fargli scegliere lo smalto; un ulteriore aiuto consiste nel scrivere dietro le unghie finte brand e numero, così da capire subito di quale si tratta.
Le ruote le ho suddivise per tonalità, e ognuna l'ho conservata dentro delle bustine di plastica, di quelle che si usano per gli alimenti, in modo che non si mischino tra di loro e non si riempiano troppo di polvere.
Ho preferito le ruote alle tips da esposizione perché ogni ruota ha 20 unghie, il che significa avere 20 smalti in poco spazio, mentre le tips a mio parere sono più confusionarie, oltre al fatto che mi occuperebbero troppo spazio. Preferisco usarle se devo comparare due smalti o per realizzare i tutorial per le nail art.
Un'altra alternativa potrebbe essere quella di creare uno swatch book, ma vi consiglio di prediligere fogli spessi, altrimenti se volete utilizzare quelli normali o ne incollate due insieme o usate solo una facciata.


  
Capita anche a voi di trovarvi di fronte a un espositore, vedere uno smalto che vi piace e non ricordarvi se lo avete già? Quando gli smalti cominciano ad essere più di un centinaio è difficile tenerli tutti a mente, quindi che fare? Andare in giro con un'agenda sul quale annotate i vari brands e i relativi numeri? Io ci ho provato all'inizio ma dopo un po' non erano più in ordine e spendevo diversi minuti per leggere tutto l'elenco e cercare lo smalto che mi interessava.
Il nostro cellulare può esserci di grande aiuto! Io ho risolto il problema salvano in una cartella la pagina del blog dove ho l'elenco di tutti i miei smalti, ma potete fare affidamento anche su applicazioni che vi serviranno come una sorta di raccoglitore, sulle quali caricare le foto dei vostri smalti; in questo modo li avrete a portata di dito.
Quelle che mi sento di consigliarvi sono Nail Polish Book, Snupps, anche Pinterest può essere un'alternativa, oppure un'app note come Scrivere (write) 2 lite o Blulines.

E voi quale metodo utilizzate per tenere organizzati i vostri smalti, o quale vi piacerebbe utilizzare? Fatemelo sapere.
Se vi dovesse interessare anche un post su come organizzare i post scrivetemelo puro, sarei ben felice di condividere con voi il mio metodo.
Spero che questo post vi sia stato d'aiuto :) Alla prossima!


Ti potrebbe interessare

16 commenti

  1. stupende quelle stanze e gli smalti sistemati in quel modo *.*
    perfette anche le cassettiere che hai preso!!!

    RispondiElimina
  2. anche io non tengo gli smalti esposti, non tanto per una questione di spazio (che comunque influisce) ma più che altro per i motivi di cui parlavi anche tu: polvere, animali e soprattutto a metterli a parete spesso tra porte che sbattono o vicini che trapanano, ci manca solo che me li facciano cadere!!
    io l'helmer l'avevo preso ma non lo uso perchè non mi trovo: i cassetti sono troppo profondi per avere un colpo d'occhio immediato. quindi ho ripiegato sulle scatole trasparenti (la SAMLA piccolo-medie) :)
    anche io uso le ruote per scegliere che colore mettere mentre per ricordarmi gli smalti che ho avevo tutto scritto ma mi scordavo sempre di aggiornare quindi vado "a fiducia" e se proprio mi ritrovo con un doppione o lo regalo a mamma/sorella/amica o me lo tengo (non sono mai troppi ahahahahah)!
    "Ciao, sono glitterina e anche io ho un problema con l'accumulo degli smalti" :P
    Baciiiii <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah bisogna mettere su un gruppo di sostegno per smaltare con manie di accumulo compulsivo XD in stile alcolisti anonimi

      Elimina
  3. ps. la stanza di cutepolish è un "to die for"! :'(

    RispondiElimina
  4. Ma quanti consigli utili in questo post!!❤ Anche io non li espongo gli smalti, preferisco riporli in un cassetto e quelli che uso più spesso in una trousse gigante, perché altrimenti faccio danni e rompo le boccette ahah!

    RispondiElimina
  5. io li ho sistemati in due Helmer al momento ce ne sono circa 900 ma c'è ancora spazio x nuovi acquisti, sicura che Ikea non spedisca da te? Io ho acquistato spesso dal loro sito. Sono la soluzione più comoda perchè l'altezza è proprio quella delle bottigliete e ci vanno poco meno di 100 pezzi a cassetto e volendo si possono togliere le ruote e metterne uno sopra l'altro (sto aspettando a dire a mio marito che a breve servirà il raddoppio!). Per ottimizzare gli spazi io li ho divisi per brand

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso ci sia un punto di ritiro ma sta a circa 250 km da casa mia, quindi tra spese di spedizione e benzina dovrei vendermi un rene :( Purtroppo non sono ancora arrivati a capire che c'è bisogno dell'Ikea anche in Sardegna

      Elimina
  6. Purtroppo la spedizione dell'Ikea costa quanto l'Helmer stesso! Io per fortuna ce l'ho vicina, anche perchè breve avrò bisogno del quarto Helmer ç_ç
    E per tenere ordine swatch sticks e foglio excel su google drive!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, non mi converrebbe neppure ordinarlo online :/

      Elimina
  7. Posso unirmi anche io al gruppo di sostegno per smaltare?!
    Anche io sono del partito degli smalti ritirati nel cassetti; già mi rompo quando li devo agitare, all'idea di spolverarli tutti mi viene la morte.
    Io uso i cassetti q-box nella versione mini, li vendono singoli quindi ne aggiungo uno (o più alla volta) a seconda delle esigenze; ormai ho creato un muro sulla scrivania con questi cassetti :D in ogni cassettino ci stanno circa 25-30 smalti.
    Per adesso sono mischiati a cavolo, infatti ci metto 10 minuti buoni a trovare quello che cerco e sono "solo" 200 smalti.. Ho appena ordinato le tips dalla Cina per gli swatches, le ho preferite perchè ci scrivo il nome dello smalto.
    Il quaderno degli swatches ce l'ho!! Ho comprato un quadernino quadrato da tiger con i fogli spessi e fa un ottimo servizio (se non fosse che mi dimentico sempre di portarlo dietro).
    Quando arriveranno le tips mi metterò a scattare foto a ogni smalto e a caricarlo su snupps, ho dei seri problemi di memoria quando sono in giro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anche i cassetti singoli, se hai lo spazio dove metterli, sono utili, ma a me ne servirebbe un tir XD

      Elimina
  8. un post utilissimo me lo devo mettere tra i preferiti! i miei al momento sono in una bella scatola trasparente ma per me è una soluzione momentanea, non mi piacciono messi così (anche perché tra poco non potrò più prendere nulla che mia madre mi dice: vedi? non c'è più posto)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che possa esserti utile :)

      Elimina

Image and video hosting by TinyPic
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.