Smalto del giorno #124 Essie 272 - For the twill of it

domenica, dicembre 13, 2015

Perché la biografia di Instagram ha solo 150 caratteri? D: non mi bastano, devo scriverci un sacco di cose, mannaggia a loro! Che gli costava arrivare almeno fino a 200? Mi costringono a far la selezione su cosa metterci e cosa no. Sono la sola che lo trova ingiusto? Per favore non fatemi farneticare in solitaria, unitevi alla mia frustrazione.
A parte questo, e dopo aver visto Ariel diventare una lampadina (per capire meglio vi basta dare un'occhiata a questa foto), posso passare a parlarvi della review di oggi.
Essie 272 - For the twill of it

Quantità 13.5 ml
PaO 24M
Prezzo 12.95 €

Questo è stato in assoluto il primo Essie che ho acquistato; desideravo da tempo uno smalto di questo brand e quando ho avuto l'occasione di prenderlo scontato non me lo sono fatto ripetere due volte. Mi stupisco di me stessa per aver aspettato un intero anno prima di metterlo, dovrei proprio bacchettarmi le dita. Ammetto di essermi pentita di non averne preso degli altri, dal momento che a settembre sono tornata nell'outlet dove avevo preso questo, ma il tempo è stato tiranno.
Il numero 272 fa parte della collezione autunnale uscita nel 2013, la quale ha lo stesso nome di questo smalto e in tutto comprendeva 6 tonalità.
Si tratta di un duochrome che vira da un grigio antracite con riflessi violacei a un verde intenso, e vi dirò che a seconda della luce io ci ho visto anche una punta di teal, o forse è la combinazione grigio-viola-verde che mi ha scombinato la retina. La finitura è leggermente frost ma i segni delle pennellate non si notano in modo eccessivo.
Domanda da un milione di dollari: ma secondo voi è più un grigio dai riflessi viola o un viola dai riflessi grigi? Perché io ho faticato un po' ad arrivarci e nei blog in cui sono andata per cercare di capire meglio i pareri erano metà e metà; a vederlo dal vivo si nota più il grigio mentre nelle foto a prevalere sono i riflessi viola.
Sorprendentemente ho scelto uno smalto in linea con le tonalità invernali, e devo dire che non è proprio da me, ma è troppo bello e mi piangeva il cuore nel vederlo ancora in mezzo ai suoi fratellini.
Il pennello è la perfezione assoluta, piatto e dalla punta arrotondata, proprio come piace a me perché non costringe a fare troppe passate per ricoprire la superficie dell'unghia, e segue la curva naturale dell'arco cuticolare, però ho fatto un pochino di fatica nella stesura, nel senso che bisogna caricarlo bene per far sì che questa risulti bella fluida.
La coprenza l'ho trovata media alla prima passata e perfettamente omogenea alla seconda, ma avendo delle punte molto marcate ho preferito farne anche una terza, in modo che non si notasse nulla in controluce. Per quanto riguarda la consistenza, invece, l'ho trovata della giusta densità, di quelle che non risultano né troppo liquide né troppo pastose.
I tempi di asciugatura sono nella media, ma non avendo fatto delle passate sottili ho preferito concedergli qualche minuto in più, così da evitare che potesse restarci sopra qualche segno o si formassero quelle bollicine antipatiche.
Poi ti domandi perché uno dovrebbe amare tanto gli Essie? Sono perfetti, c'è forse altro da aggiungere? Non gli ho trovato un difetto che sia uno, perfino il suo essere frost non mi ha urtato il sistema nervoso perché sono riusciti a rendere bello anche un finish come questo. Venderò un rene al mercato nero ma devo averne altri, ed è proprio vero che dopo che ne provi uno non si torna più indietro.

Swatches:
Luce solare
Luce interna
Flash
Luce artificiale
Qui si può notare bene il grigio senza l'interferenza dei riflessi viola
Cambio di tonalità 
Dettaglio colore
Dettaglio boccetta

Alla prossima :)

Ti potrebbe interessare

6 commenti

  1. I duochrome non sono tra i miei preferiti e da fotografare sono un impazzimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra loro e gli holo non so chi mi faccia impazzire di più!

      Elimina
  2. Non ho mai provato gli smalti essie a causa del prezzo altuccio,ma questo è veramente bello e particolare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco benissimo! Anch'io sono sempre stata frenata dal prezzo :( infatti spero che a gennaio da qualche parte li mettano in sconto

      Elimina
  3. Quello che odio degli smalti Essie è la loro qualità altalenante. Alcuni sono perfetti, altri non valgono nemmeno 2€, cosa inaccettabile per un brand che ha prezzi ben sopra a quei 2€!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero di non beccarne mai di scrausi, ci resterei malissimo!

      Elimina

Image and video hosting by TinyPic
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.