Nail art of the week | #7

martedì, novembre 03, 2015

Questo post avrei dovuto pubblicarlo secoli fa, lo dimostra il fatto che quando ho scattato le foto avevo ancora le unghie a ballerina ma shh, son dettagli.
Era da un po' che volevo provare la tecnica della blobbicure, dal momento che la vedo spesso su Instagram e trovo che l'effetto finale sia molto carino, ma me ne sono sempre tenuta alla larga perché mi sono detta che, imbranata come sono, avrei fatto sicuramente un casotto, e in effetti così è stato, però non mi sono persa d'animo perché volevo riuscirci a ogni costo.
Fondamentalmente si tratta di una nail art abbastanza semplice da realizzare, ma come dico sempre è proprio nella semplicità che si nascondono le peggiori insidie, di fatti è un attimo sbagliare, ed ho perso il conto di quante volte ho rifatto le singole unghie.
Si parte dalla base, e una delle cose fondamentali è che sia molto coprente perché dovete dare una sola mano. Io ho provato a darne due, facendo asciugare la prima, ma l'effetto non è venuto.
Questa è una nail art che va eseguita unghia per unghia e molto rapidamente, perché per fare il secondo passaggio è necessario che la base sia ancora umida. Successivamente bisogna versarci sopra le gocce di colore, e vi consiglio di non caricare troppo il pennello, perché ricordatevi che lo smalto si deve espandere, quindi se ci buttate sopra un gocciolone questo finirà per prendere tutta la superficie, quindi meglio farle piccole; per quanto riguarda il numero è indifferente, si possono fare tutte quelle che ci stanno. Ah, cosa fondamentale che mi stavo dimenticando di scrivervi ma che credo sia alquanto scontato, prediligete smalti liquidi perché si espandono meglio, quelli troppo densi se ne restano lì a farsi beffe di voi.
Io ho puntato sugli olografici, perché volevo che risaltassero sulla base scura, ma forse non è stata la scelta più azzeccata perché gli shimmer si sono un po' frastagliati, e le gocce non hanno contorni ben definiti, a parte sul mignolo che è uscito perfetto, stessa cosa sulla mano destra, e sto ancora cercando di capire perché su quelle due è andato tutto bene mentre sulle altre è venuto fuori così... mah! Comunque continuerò a far pratica con questa tecnica fino a quando non riuscirò a padroneggiarla.
Voi avete mai provato a realizzarla? Ci siete riuscite subito o vi ha dato qualche problema?
Ah un'ultima cosa! Come noterete dalle foto non sono riuscita proprio a catturare l'effetto olografico, e la cosa mi irrita parecchio, volevo chiedervi se qualcuna conosce qualche tecnica per riuscire a scattare decentemente le foto, non so mettete le mani in un modo particolare, scegliete un tipo di luce rispetto a un altro o settate la macchina con determinate impostazioni, per favore aiutate questa povera disperata!

Smalti utilizzati:
Astra Gel Expert 24
Pupa Holographic 032 (Sky Blue), 034 (Denim blue)


Alla prossima :) 

Ti potrebbe interessare

6 commenti

  1. Anche io ho provato una volta afarla con degli smalti laccati ed è venuta bene al primo colpo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora il prossimo esperimento sarà con i laccati :)

      Elimina
  2. Ma sai che è davvero carina in versione olografica? Non avevo mai pensato a questa variante e devo dire che è molto più interessante rispetto a quelle "classiche" straviste negli ultimi mesi sui social. Per far risaltare meglio i contorni mi sa che l'unica soluzione è ripassare con un pennellino a punta fine lo smalto nero tra una chiazza e l'altra, così che risaltino meglio. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non ci avevo proprio pensato? È davvero un'ottima idea, grazie per il consiglio :)

      Elimina
  3. mi piace moltissimo, soprattutto la sfumature di colore davvero adorabile questa nail art

    http://bellodiesseredonna.blogspot.it/

    RispondiElimina

Image and video hosting by TinyPic
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.