Flash Review | P2 Hands & Nails Color Stop

giovedì, ottobre 22, 2015

Ciao a tutte ragazze, la febbre di Netflix impazza ed io sto cercando di convincere mia sorella a dividere le spese con me perché così mi verrebbe solo 5 euro al mese, e per avere tutti i film e le serie che voglio sarebbe davvero fantastico. D'altronde l'inverno sta arrivando e cosa c'è di più bello del passare le brutte giornate a vedere un film dietro l'altro o otto stagioni di fila di uno stesso telefilm? Devo farcela, l'asociale che è in me lo esige!
P2 Hands & Nails Color Stop 

Quantità 8 ml
PaO 12 M
Prezzo 3.49 €

Gel di contorno che protegge da errori di applicazione dello smalto e crea un autentico risultato da salone delle unghie. Applicare lungo l'unghia sulla cuticola e lasciare asciugare un po', quindi smaltare le unghie come di consueto. Lasciare asciugare lo smalto, quindi togliere semplicemente la pellicola di protezione. Dermatologicamente testato.

È passato un secolo dalla prima - e unica - flash review, che risale al mese di giugno, quindi era giunto il momento di scriverne un'altra, e quest'oggi vi propongo un prodotto della linea Hands&Nails di P2, di cui la sottoscritta ha fatto scorta perché ho letto in giro che alla fine di settembre sarebbe stato ritirato, però non so dirvi se proprio in via definitiva o se debbano sostituirlo con un'altra versione, comunque se siete fortunate magari riuscite a trovarne ancora qualcuno.
Perché ho deciso di acquistarlo? Semplice, è uno di quei prodotti che ogni smaltara che si rispetti dovrebbe avere nel proprio "arsenale". Io sono stata convinta soprattutto dalla forma, il packaging ricorda quella del Liquid Palisade di Kiesque, con la differenza che uno viene la bellezza di 22 dollari mentre il prezzo di questo è molto più ragionevole e alla portata di tutti.
La boccetta è lunga e dalla forma cilindrica, è fatta di plastica dura color rosa chiaro, mentre il tappo è argentato; svitandolo troviamo il pennellino, piccolo e dalla forma allungata, perfetto per essere usato nella zona delle cuticole, perché si riesce ad applicarlo bene anche nei laterali, cosa che invece mi era impossibile con quelli che hanno il packaging come quello di uno smalto, proprio perché il pennello è troppo grosso ed è facile sbavare sull'unghia.
Il liquido al suo interno è bianco latte, l'odore ricorda quello della colla vinilica ed ha la medesima consistenza, forse giusto una puntina più liquido.
Lo si può utilizzare sia per la realizzazione delle nail art, sia quando applicate semplicemente lo smalto, soprattutto se non avete una mano molto ferma e dopo non avete voglia di star lì a ripulire il giro cuticole armate di pennelli o penne correggi smalto.
Ovviamente la sottoscritta ha fatto una prova per mostrarvelo in azione; in effetti mi piace complicarmi la vita ed ho scelto un gradient, quando sarebbe bastato anche un semplice stamping, ma che volete farci?
Io ho commesso un errore, di fatti l'ho applicato dopo aver steso la base, ma di norma sarebbe meglio farlo prima.
Come potete notare sono andata ben oltre il giro cuticole, perché tutte noi sappiamo in che modo si riducono le nostre dita quando decidiamo di realizzare un gradient, per questo ho dato una bella mano abbondante di prodotto, e poi non ho dovuto fare altro che aspettare.
I tempi di asciugatura possono variare tra i 2 e i 4 minuti, dipende da quanto prodotto avete applicato e dalla temperatura esterna; una volta asciutto il liquido passa da bianco a trasparente, in questo modo è più facile capire quando potete cominciare a lavorarci sopra.
Dopo aver fatto ciò che dovete, lasciate asciugare per bene lo smalto, questo è un altro consiglio che vi do, altrimenti rischiate che il Color Stop venga via a pezzetti. Successivamente sollevare un lembo della pellicola con un bastoncino d'arancio o una pinzetta, e questa verrà via tutta insieme.
Io non sono stata precisissima nell'applicazione, e credo si noti, fra l'altro lo smalto era ancora un pochino umido, ma come potete vedere c'è stato davvero pochissimo da correggere, mentre se non avessi usato il Color Stop a quest'ora starei ancora eliminando le tracce dello smalto armata di solvente e pennelli vari.
Visto che c'ero ho provato anche a testarlo direttamente sullo smalto, disegnando un cuore sul pollice, e poi sono andata a coprirlo con lo smalto bianco. La mia idea era che, una volta asciutto il bianco, sarei dovuta riuscire a sollevare il prodotto, e in teoria il cuore sarebbe apparso come per magia, ma è venuto fuori un pastrocchio, quindi il mio esperimento è fallito; evidentemente non ha una formulazione andatta per questo tipo di nail art, ma non importa.
Mi sono scordata di testare la resistenza in acqua, ma non appena lo farò scriverò qui il resoconto.
Io mi ritengo molto soddisfatta del mio acquisto, sarà un alleato davvero utile e le mie cuticole non possono che ringraziare; e voi l'avete provato? Vi piace o vi aspettavate di meglio? Fatemelo sapere.

Alla prossima :)

Ti potrebbe interessare

6 commenti

  1. Sembra un prodotto interessante ad un prezzo accessibile, ma non penso di comprarlo. In effetti mi aspettavo un po' di meglio, vedremo come va con la resistenza all'acqua!
    Bella review :)

    RispondiElimina
  2. non conoscevo questo prodotto! io ho preso la base peel off e la uso sia come base per rimuovere lo smalto ma anche e soprattutto quando faccio i gradient o water marble e mi sembra ottimo comunque :) ovviamente il pennello è diverso ma mi trovo bene lo stesso e credo abbia gli stessi componenti di questo prodotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io avevo una base peel off, quella della NYC ma è pessima, non serve a un ciufolo né come base né come protezione per le cuticole, quindi ho di gran lunga preferito sostituirla con questo :)

      Elimina
  3. Davvero molto bello il gradient che hai realizzato, mi piace molto anche la precisione con cui hai realizzato i dots bianchi! *-*
    Questo prodotto dev'essere davvero di aiuto in questo genere di nail art!
    www.milleunrossetto.blogspot.it

    RispondiElimina

Image and video hosting by TinyPic
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.