Tutorial: Stamping

domenica, settembre 28, 2014

Dopo un attimo di smarrimento iniziale, a causa della mia innata indole da idiota, posso finalmente postare questo tutorial. A breve comincerò anche a segnalarvi gli smalti che potete utilizzare per lo stamping.
Comunque la mia mania da stamping sta dilagando! Ora vorrei tanto avere un trilione di plate, ma purtroppo qui da me non ho trovato nessuno, Essende a parte, che li venda sfusi e a un prezzo modico, quindi mi toccherà ripiegare su internet; comunque darò un'occhiata al mercatino quando, a novembre, partirò a Latina con mia sorella, chissà che non sia così fortunata da trovarne.

Iniziamo con qualche nozione base: cos'è lo stamping? È una particolare forma di nail art che si realizza mediante un timbro, che riporta i disegni presenti sul plate direttamente sulle unghie.
In commercio se ne possono trovare veramente un sacco, che siano piccoli (come ad esempio quello venduto da Essence), lunghi - come quello che ho io - oppure dalla forma rettangolare. Il brand più conosciuto è senza dubbio Konad, marchio coreano, mentre per quanto riguarda i plate/dischetti ho visto che va molto il brand MoYou, ma potete trovarli anche su siti come Aliexpress, Ebay o BornPrettyStore (dove li ho acquistati io).
Se vi piacciono le nail art ma non siete molto pratiche, lo stamping è quello che fa per voi, perché vi permette di realizzare delle bellissime nail art in pochi e semplici gesti.

Per questo tutorial vi occorrono:
  • Timbro
  • Plate
  • Raschietto
  • Smalto 
  • 1) Molto spesso i brand che si occupano di kit per lo stamping scrivono che occorrono smalti specifici, ovviamente con il solo scopo di farvi spendere di più sui loro siti, ma posso assicurarvi che non dovete fare spese folli perché potete tranquillamente utilizzare dei comuni smalti, purché siano densi e pigmentati. Qui potete trovare un elenco stilato dalla sottoscritta, in cui vi elenco gli smalti che potete utilizzare tra quelli in mio possesso. Il primo passo per lo stamping è quello di scegliere un plate e un disegno, successivamente stendete lo smalto sul disegno. Come potete vedere ho messo una freccetta perché è sempre meglio stendere lo smalto dal basso verso l'alto, o in alternativa da destra verso sinistra, in modo che il prodotto non vada a finire anche sulle altre incisioni.
  • 2) Prendete il raschietto e raschiate via il colore dall'incisione, seguendo la stessa direzione in cui avete steso lo smalto. Ho notato che nel mio una parte raschia più dell'altra, e per evitare di rovinare il plate ci ho appiccicato uno stickers sopra, in modo da ricordarmi quale parte usare. Se volete evitare graffi sulla superficie e non vi va di usare il raschietto con la parte metallica, in commercio ne esistono fatti di sola plastica, oppure, molto più semplicemente, potete utilizzare una vecchia carta di credito (tipo una Postepay scaduta) o una carta da gioco plastificata.
  • 3) Spingete il colore verso l'esterno, in questo modo eviterete di prelevare l'eccesso con il timbrino.
  • 4) Posizionate il timbrino sul plate, ma questa volta nella direzione inversa a quella in cui avete steso lo smalto, e fategli fare un movimento rotatorio, da sinistra verso destra, premendo bene contro il plate in modo che lo smalto venga prelevato tutto.
  • 5) Questo è come dovrebbe apparire il vostro stamp se lo avete eseguito in modo corretto; se dovesse restare qualche residuo di smalto sul timbrino, pulitelo con un cotton fioc imbevuto di solvente, in modo da non riportare anche quello sull'unghia.
  • 6) Eseguite lo stesso movimento fatto col timbrino sul plate anche sull'unghia, eseguendo un movimento rotatorio da sinistra verso destra, facendo attenzione a far aderire bene il timbrino.
  • 7) E il gioco è fatto! Potete sbizzarrirvi con i vari plate, realizzando tutte le nail art che desiderate, e, perché no, provando a farle anche bicolore. Non c'è limite alla fantasia!
Qualche piccolo consiglio:
- La prima volta che usate il timbrino, passateci sopra una lima dalla grana media, in questo modo i disegni si imprimeranno meglio.
- Pulite il timbrino ogni volta che lo utilizzate.
- Per quanto riguarda il plate potete pulirlo anche dopo due o tre volte in cui avete utilizzato il disegno.
- Non fate come la sottoscritta, accertatevi di rimuovere la plastica protettiva dai plate, nel caso l'avessero, in questo modo eviterete di passare una giornata a impazzire perché i disegni non vengono!
- Conservate i plate (io li ho messi dentro delle bustine trasparenti, tipo quelle che si prendono nei negozi di pakistani quando comprate i gingilli per fare orecchini e bracciali), in questo modo eviterete che si rovinino.
- Ricordatevi di pulire il raschietto quando avete finito, lo smalto eviterà di seccarsi sulla lama. 
- Eseguite movimenti veloci, altrimenti lo smalto (essendo molto sottile) finirà con l'asciugarsi sul plate o sul timbrino.

È tutto! Spero che questo tutorial possa esservi utile, alla prossima :)

Ti potrebbe interessare

6 commenti

  1. Che bella la plate scelta! Ottimo tutorial! *-*

    RispondiElimina
  2. ottima guida =) io ho quello di Essence ma non ci ho mai perso troppo tempo perchè non mi venivano =( proverò con i tuoi consigli, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) fammi poi sapere se ci sei riuscita

      Elimina
  3. Io adoro questa tecnica! :)
    Da un po' peró sto cercando il "timbro" di forma rettangolare invece che rotonda
    Tu per caso l'hai mai trovato?
    Non riesco nemmeno a trovarlo online :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco a te http://www.bornprettystore.com/2pcsset-practical-stamping-nail-stamper-scraper-p-15851.html questo è il sito dove ho comprato il mio, ed io ho intenzione di prendere lo stesso :)

      Elimina

Image and video hosting by TinyPic
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato a discrezione degli autori e senza alcuna periodicità. Non può quindi essere considerato un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001.